Home » BLOG » L’incuria eterna del cimitero

L’incuria eterna del cimitero

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.
Di Movimento 5 Stelle SMCV

“All’ombra de’ cipressi e dentro l’urne confortate di pianto è forse il sonno della morte men duro ?” Così iniziava l’opera “I Sepolcri” di Ugo Foscolo … e poi “porgendo l’estremo asilo nel suo grembo materno, renda inviolabili quelle reliquie dall’oltraggio degli agenti atmosferici e dal piede profanatore
del volgo, e una lapide ne conservi il nome, e un albero amico e profumato di fiori consoli le ceneri con le sue carezzevoli ombre”. Questi versi rievocano immagini che nel nostro cimitero cittadino sono solo, probabilmente, dei ricordi persi nel tempo. Il cimitero, luogo di riposo eterno dei nostri cari defunti, dovrebbe essere sottoposto a maggior cura e per noi che ci rechiamo per recitare una prece dovrebbe essere un momento di raccoglimento. Invece diventa il momento per prendere atto dell’ennesima evidenza di una realtà cittadina dimenticata e trascurata. Basterebbe soffermarsi a guardare le immagini, alcune gentilmente concesse dal sig. Andrea Vastano, per rendersi conto dell’incuria in cui versa il nostro cimitero e per non citare lo stato in cui versano alcune cappelle funerarie, da anni transennate e diventate ricettacolo di rifiuti di qualsiasi tipo. Probabilmente per il 2 Novembre, quando ci sarà un notevole afflusso di persone, le cose visibili ai più saranno rimesse a posto. E dopo ?

 

Share Button
Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*